Una riflessione in occasione della Giornata Internazionale per i Diritti della Donna

The following two tabs change content below.
Tu@Saronno

Tu@Saronno

Lista civica saronnese
I nostri valori guida sono l’impegno civico, la competenza, l’onestà, l’etica, la valorizzazione delle risorse amministrative e umane, la tutela del patrimonio ambientale, culturale e artistico, l’attenzione alle fasce più deboli in tutte le situazioni. Tu@Saronno crede nelle partecipazione attiva dei cittadini alla politica, nell’eccellenza della Pubblica Amministrazione, in una città che deve essere sicura e amica dei cittadini.

In occasione della Giornata Internazionale dei Diritti Donne tengo a condividere questa riflessione con voi. Partiamo dal senso che ha questo giorno: vogliamo che rimanga solo una giornata in cui si fanno auguri si regalano mimose? Sono indubbiamente gesti apprezzati, ma se non accompagnati da attività di promozione della parità di genere si svuoterà il significato stesso della giornata. E i dati riguardanti la condizione politica, sociale ed economica delle donne parlano chiaro.

Nel futuro che vorrei non immagino che su 10 dirigenti solo una sia donna o che le donne guadagnino ancora un quinto in meno rispetto agli uomini. Nel futuro che vorrei immagino invece che anche tanti uomini abbiano a cuore i diritti delle donne.perché alla fine ciò che si richiede è proprio questo: il diritto di avere pari opportunità e considerazione.

Si incomincia ascoltando le donne.

Cito Charlotte Bunch, direttrice del Centre for Women’s Leadership a livello globale: «Una quota significativa della popolazione mondiale è costantemente soggetta a tortura, fame, terrorismo, umiliazione, mutilazione e perfino omicidio semplicemente perché appartiene al genere femminile. Crimini come questi contro qualsiasi altro gruppo sarebbero riconosciuti come emergenza civile e politica nonché come grande violazione dell’umanità delle vittime».

Per fortuna la situazione, in Italia, è molto migliori rispetto ad altre nazioni del mondo, ma questo non deve esimerci dal chiedere pari opportunità e pari diritti per tutti. In questa giornata, oltre alle mimose, è nostro dovere ricordare quanto va ancora fatto per la parità di genere e fare il punto su quello che abbiamo fatto e sul molto che ancora resta da fare.

Nourhan Moustafa – Consigliera Comunale per Tu@Saronno

I commenti sono chiusi.