Interrogazione circa le modalità di utilizzo dei fondi ricevuti dal Comune di Saronno in relazione all’Ordinanza n.658 del 29 marzo 2020 per la distribuzione di aiuti alimentari a chi, in questa fase di emergenza, si trova in stato di bisogno.

The following two tabs change content below.
Franco Casali

Franco Casali

Consigliere Comunale per Tu@Saronno
Consigliere Comunale per Tu@Saronno - Membro delle commissioni Bilancio e Patrimonio, Affari Generali e Servizi Sociali, Urbanistica, Trasparenza.

Nota accompagnatoria dell’Interrogazione:

I Consiglieri Comunali di minoranza, preoccupati per le evidenti situazioni di difficoltà che stanno emergendo nelle fasce più deboli della popolazione, soprattutto per le persone che nel giro di pochissimo tempo si sono ritrovate senza reddito e senza mezzi di sostentamento, auspicano un intervento tempestivo ed efficace da parte dell’amministrazione comunale nella distribuzione di quanto anticipato dal governo come fondi per buoni spesa. Auspicano inoltre che l’amministrazione coinvolga in maniera significativa  le associazioni del terzo settore presenti sul territorio quali prezioso supporto per le loro competenze e sensibilità al fine di gestire nel migliore dei modi questa grave situazione di emergenza. 

Interrogazione:

Al Signor Sindaco di Saronno, Alla Giunta del Comune di Saronno, c.c. Al Presidente del Consiglio Comunale di Saronno, c.c. Al Segreterio Generale del Comune di Saronno

Oggetto: Interrogazione, ex Art.67 del Regolamento del Consiglio Comunale, circa le modalità di utilizzo dei fondi ricevuti dal Comune di Saronno in relazione all’Ordinanza n.658 del 29 marzo 2020 per la distribuzione di aiuti alimentari a chi, in questa fase di emergenza, si trova in stato di bisogno.

In relazione all’Ordinanza n.658 con cui sono stati stanziati il 29 marzo 2020 Eur 400 milioni a favore dei Comuni italiani perché gli stessi possano intervenire con provvedimenti a favore dei cittadini che, a causa dell’emergenza Coronavirus, si trovano in stato di difficoltà, i sottoscritti Consiglieri Comunali interpellano il Signor Sindaco e la Giunta per conoscere gli intendimenti dell’amministrazione circa:

  • I criteri che l’Amministrazione intende seguire per la distribuzione degli aiuti alimentari alla popolazione in stato di bisogno, tenuto conto che molte persone sono entrate in tale stato in tempi molto recenti a seguito della riduzione della propria attività lavorativa o della perdità di lavoro derivante dalla emergenza sanitaria ed economico-finanziaria determinata dal c.d. Coronavirus, e che non sono necessariamente già in carico ai Servizi Sociali.

  • Le modalità e i tempi di intervento con cui l’Amministrazione intende provvedere alla distribuzione di questi aiuti e buoni alimentari.

Preso nota che, come previsto dall’Ordinanza n.658, la gestione di questi buoni e attività sarà svolta a cura dei Servizi Sociali del Comune di Saronno, ci permettiamo di segnalare l’opportunità che l’Amministrazione si avvalga in maniera attiva anche della collaborazione delle associazioni del terzo settore di Saronno per l’individuazione delle persone in stato di bisogno, in quanto tali organizzazioni sono dotate di una notevole sensibilità e approfondita conoscenza delle problematiche sociali locali, essendo da anni attive e molto ben radicate sul territorio cittadino. Questo in aggiunta a quanto già previsto per l’acquisto e la distribuzione delle derrate da parte delle associazioni del terzo settore e dei volontari della protezione civile.

In attesa di una pronta risposta, i sottoscritti Consiglieri Comunali porgono distinti saluti.

Saronno, 31 marzo 2020 Franco Casali, Tu@Saronno

Francesco Licata, Partito Democratico

Ilaria Pagani, Partito Democratico

Davide Vanzulli, Movimento 5 Stelle

Paolo Riva, Unione Italiana

Francesco Banfi, Indipendente

Alfonso Indelicato, Indipendente

I commenti sono chiusi.