L’INTITOLAZIONE DI UN PARCO (E NON SOLO) PER RICORDARE MARIA LATTUADA

The following two tabs change content below.
Tu@Saronno

Tu@Saronno

Lista civica saronnese
I nostri valori guida sono l’impegno civico, la competenza, l’onestà, l’etica, la valorizzazione delle risorse amministrative e umane, la tutela del patrimonio ambientale, culturale e artistico, l’attenzione alle fasce più deboli in tutte le situazioni. Tu@Saronno crede nelle partecipazione attiva dei cittadini alla politica, nell’eccellenza della Pubblica Amministrazione, in una città che deve essere sicura e amica dei cittadini.

Sì tenuta stamattina, in via Martin Luther King a Saronno, nel quartiere Matteotti, l’intitolazione di un parco alla saronnese Maria Lattuada. Una figura importante nella storia della nostra città, che è stata assessore ai Servizi Sociali dal 1970 al 1984 e che ha incessantemente lavorato per costruire una rete di supporto agli ultimi: i più poveri, i più sfortunati, i più sprovveduti.

L’intitolazione di questo parco – nel centenario della nascita di Maria Lattuada, che cade proprio oggi, 8 settembre 2021 – è importante per almeno due motivi.

Il primo è che restituisce alla città – e in particolare al quartiere Matteotti – un’area verde che non sempre è stata aperta in passato e sulla quale da oggi in avanti ci sarà una maggiore attenzione per quanto riguarda operatività e manutenzione. Un’area verde che peraltro confina con una delle strutture di accoglienza volute da Maria Lattuada.

La seconda è che dà rilevanza all’operato di una persona il cui lascito è ancora tangibile nella nostra città. Tra le strutture da lei volute con grande determinazione e dedizione ricordiamo il Villaggio SOS, la Comunità di Accoglienza, il Centro Socio Educativo. Tutte strutture che sono state frutto del suo infaticabile impegno in favore di chi era più in difficoltà. A questo va aggiunto la grandissima eredità cultuale testimoniata dalle tante persone intervenute oggi a ricordarla, tra cui moltissime impegnate nel sociale saronnese.

È importante che la storia di Maria Lattuada e il suo esempio diventino parte della nostra cultura di comunità solidale, in modo che anche i cittadini che non l’hanno conosciuta possano vedere nella Saronno di oggi il lascito della sua opera, che oggi tocca a noi portare avanti.

In questi tempi di grandi polemiche e di odio verso gli ultimi che troppo spesso corre sui social, la dedizione di Maria Lattuada è un faro per tutti coloro che hanno responsabilità verso il prossimo, nel piccolo e nel grande.

In questo senso, siamo molto felici che l’intitolazione di questa mattina sia stata solo un primo passo in vista di una serie di appuntamenti che, nel corso del prossimo anno, permetteranno di conoscere meglio questo grande esempio di solidarietà saronnese.

I commenti sono chiusi.