Riapertura scuole. Come cercare di risolvere i problemi, cosa che non fa l’amministrazione Fagioli

The following two tabs change content below.
Franco Casali

Franco Casali

Consigliere Comunale per Tu@Saronno
Consigliere Comunale per Tu@Saronno - Membro delle commissioni Bilancio e Patrimonio, Affari Generali e Servizi Sociali, Urbanistica, Trasparenza.

Mancano ormai solo pochi giorni alla riapertura delle scuole. Il governo, le forze politiche e tutti i media ci parlano da mesi dei problemi connessi all’igienizzazione delle aule, all’uso delle mascherine in classe, al distanziamento, al trasporto degli studenti, all’aiuto richiesto da molti presidi per avere sostegni economici ed attrezzature, e quando necessario, ulteriori spazi dove poter insegnare in sicurezza.

Nelle città, soprattutto in quelle di grandi e medie dimensioni, potranno esserci come sappiamo problemi per la ridotta capacità di trasporto dei mezzi pubblici a causa del distanziamento imposto dal Covid. Allora, a parte l’uso dell’auto privata che non auspichiamo in quanto creerebbe i ben noti problemi di inquinamento e congestione del traffico, come riuscire a mandare i nostri ragazzi a scuola? Quali alternative abbiamo?

Pedibus e bicibus sono una delle risposte possibili. Certo, questa alternativa presuppone la capacità e volontà dei comuni di organizzarsi, la disponibilità di vigili e volontari, la disponibilità dei genitori di contribuire o perlomeno di accettare che i loro figli vadano a scuola a piedi o in bicicletta in gruppi organizzati. Servono inoltre piste ciclabili in sede propria e quindi sicure, o in mancanza di queste, le nuove “corsie ciclabili” di cui si é parlato molto in questi mesi e l’introduzione, qualora già non ci siano, di zone 30 km all’ora per rendere i percorsi dei nostri ragazzi più sicuri.

Ma cosa sta facendo in proposito l’amministrazione Fagioli?

Nulla come al solito, né per la mobilità sostenibile, né per gli aiuti alle scuole.

Sindaco e forze politiche che lo sostengono sono impegnate nella campagna elettorale, ad accogliere Salvini e Fontana in una Villa Gianetti ripulita alla grande, come non é stato fatto in occasione del suo centenario, quasi arrivasse il Presidente della Repubblica in visita ufficiale a Saronno.

Scuole, presidi, insegnanti e studenti possono quindi aspettare.

I commenti sono chiusi.